Skip to main content

L’evasione di una pazza dal manicomio di Volterra (1954)

evasione di una pazza

TAG 🏷️

Volterra, 3 settembre.

Nel pomeriggio d’oggi, una pazza è evasa dall’ospedale psichiatrico.

All’appello delle 18, le infermiere si sono accorte che una delle ricoverate, Amabilia Canalini, di 38 anni, residente a Cecina, mancava all’appello.

Si facevano subito ricerche nell’Interno del manicomio e nelle vicinanze, ma senza risultato.

Si provvedeva allora ad avvertire carabinieri, i quali Iniziavano battute per la campagna, rimaste ancora infruttuose.

L’evasione è stata facilitata dal fatto che la Casalini era un’ammalata di carattere tranquillo e quindi godeva di una certa libertĂ  d’azione nell’interno del manicomio, dove era adibita anche ad alcun lavori.

Da notare però che è questa la terza evasione avvenuta in breve spazio di tempo nell’ospedale psichiatrico di Volterra.

Recentemente erano fuggiti due ricoverati del reparto maschile.

L’evasione di una pazza dal manicomio di Volterra (1954)