ItalianEnglishGermanFrenchSpanishDutchPortugueseHebrewRussianChinese (Simplified)Arabic

Chiede al Procuratore del Re una raccomandazione per il manicomio

Chiede al Procuratore del Re una raccomandazione per il manicomio

Titolo:

Data di pubblicazione:

18 Marzo 1937

Testata giornalistica:

La Stampa Sera

Cuneo, giovedì sera.

Un Individuo, rualiflcandosl per tale Teofilo Ebrardo di Bartolomeo, nato a Lione, si è presentato alla Procura del Re adducendo di avere impellente necessità di conferire con II Procuratore del Re.

Ricevuto, ha espressa domanda di un sussidio e una raccomandazione giustificando la necessità di doversi recare a Volterra per farsi ricoverare in quel manicomio giudiziario.

Il Procuratore del Re, avendo compreso lo stato dell’individuo, lo affidava ad agenti richiesti alla Questura affinchè venisse sottoposto ad esame medico.

Da questo, Infatti, è stato accertata l’anormalità dello stato mentale dell’Ebrardo.

È, risultato pure che egli, già più volte condannato per reati comuni, era già stato in osservazione nel manicomio giudiziario di Volterra.

Per intanto, è stato rinviato, per ulteriore esame, all’ospedale psichiatrico provinciale di Racconigi.

Sito creato e sviluppato a fini divulgativi, senza alcun scopo di lucro.
Se dovessi riscontrare inesattezze o violazioni di copyright, ti preghiamo di segnalarlo via mail: info@manicomiodivolterra.it