Pazzo «tranquillo» uccide un ricoverato

Pazzo tranquillo uccide un ricoverato

Pazzo tranquillo uccide un ricoverato



Al manicomio di Volterra

VOLTERRA (Pisa), 21

Nell’ospedale psichiatrico di Volterra un pazzo ha ucciso con ripetuti colpi di un pesante mestolo alla testa un altro ricoverato.

La vittima è il giornalista Giovanni Vicarino, di 52 anni, nato a Friburgo, di nazionalità Svizzera; l’uccisore è uno jugoslavo, Milarad Georgievic, di 41 anni, nato a Novi Sad.

Il fatto è avvenuto stasera poco prima della cena, al reparto «Ferri» della sezione civile, dove sono ricoverati ammalati considerati piuttosto tranquilli.

Il Georgievic, che si trovava in un corridoio, senza esser visto, ha preso un pesante mestolo metallico da un recipiente che custodiva il cibo e si è recato nella vicina camerata dove era disteso in letto il Vicarino.

All’improvviso, senza che ci fosse stato il minimo motivo il Georgievic ha colpito lo svizzero alla testa, ripetutamente e con violenza.

Alle grida del Vicarino sono accorsi infermieri e altri ricoverati.

Lo jugoslavo prima di essere immobilizzato ha potuto colpire, per fortuna leggermente, anche altre persone che gli erano intorno; tra esse, quello che ha riportato maggiori ferite è il ricoverato Emilio Flego di 50 anni che è rimasto contuso alla fronte.

L’unità – Mercoledì 22 Luglio 1964


Sito creato e sviluppato a fini divulgativi, senza alcun scopo di lucro.
Se dovessi riscontrare inesattezze o violazioni di copyright, ti preghiamo di segnalarlo via mail: info@manicomiodivolterra.it