ItalianEnglishGermanFrenchSpanishDutchPortugueseHebrewRussianChinese (Simplified)Arabic
ItalianEnglishGermanFrenchSpanishDutchPortugueseHebrewRussianChinese (Simplified)Arabic

L’evaso di Volterra si spacciava per pugile

evaso di Volterra si spacciava per pugile

Data di pubblicazione:

23 Maggio 1951

Titolo:

L’evaso di Volterra si spacciava per pugile

Testata giornalistica:

Corriere d’informazione

TAG 🏷️

Firenze 23 maggio, matt.

Gli accertamenti della Questura di Firenze sul conto al certo Aldo Santini, qualificatosi pugile, il quale, rubata un’automobile a Firenze venne riacciuffato dalla Polizia stradale presso San Giovanni Val d’Arno, hanno portato a una singolare scoperta.

Il sedicente Santini, il quale possedeva una falsa patente di guida per autoveicoli, è in realtà Umberto Mancini di 38 anni, da Roma evaso venti giorni or sono in circostanze rocambolesche dal manicomio criminale di Volterra assieme a un compagno approfittando di un furioso temporale.

Segate le sbarre, i due erano fuggiti servendosi di un lenzuolo.

Il compagno fu riacciuffato poche ore dopo dal carabinieri, mentre il Mancini vagò per la campagna e giungeva a Firenze dove rubava l’automobile.

L’evaso di Volterra si spacciava per pugile
Articoli Correlati
Altri ““, “

ItalianEnglishGermanFrenchSpanishDutchPortugueseHebrewRussianChinese (Simplified)Arabic

Sito creato e sviluppato a fini divulgativi, senza alcun scopo di lucro.
Se dovessi riscontrare inesattezze o violazioni di copyright, ti preghiamo di segnalarlo via mail: info@manicomiodivolterra.it