ItalianEnglishGermanFrenchSpanishDutchPortugueseHebrewRussianChinese (Simplified)Arabic

Due detenuti sono fuggiti dal manicomio di Volterra

Due detenuti sono fuggiti dal manicomio di Volterra

Data di pubblicazione:

19 Agosto 1954

Titolo:

Due detenuti sono fuggiti dal manicomio di Volterra

Testata giornalistica:

LA NUOVA STAMPA

TAG:

Erano addetti alla pulizia delle finestre: ne hanno scardinata una e sono scomparsi

Volterra, 18 agosto.

Un’evasione è avvenuta verso le 9 e mezzo di stamane dal padiglione « Ferri » del reparto giudiziario dell’ospedale psichiatrico.

Un gruppo di sette detenuti ricoverati, sorvegliati da un infermiere, era addetto alla verniciatura delle finestre e degl’infissi del padiglione stesso.

Gli uomini si trovavano in una sala al pianterreno, la cui finestra è priva di sbarre.

Alcuni degli alienati sfilavano l’intera finestra dal cardini per verniciarla, mentre altri si dedicavano invece alla verniciatura degl’infissi della finestra stessa.

Tutto si svolgeva normalmente, quando all’Improvviso l’Infermiere di guardia si è reso conto che nella sala non c’erano più sette pazzi, ma soltanto cinque.

Veniva dato prontamente l’allarme e squadre di sorveglianti si davano a percorrere le immediate vicinanze dell’ospedale, ma dei due evasi nessuna traccia.

Del fatto veniva informata la locale stazione dei carabinieri, che iniziava le ricerche, mettendo in stato di allarme anche le stazioni della zona, ma fino ad ora non è pervenuta nessuna segnalazione dei due evasi, che rispondono ai nomi di Pierino Fineschi di 34 anni, residente a Sovicille (Siena) e Adolfo Monci di 24 anni, residente nel comune di Roccastrada (Grosseto).

Il Fineschi era stato ricoverato alla sezione criminale del nostro ospedale psichiatrico da pochi mesi, esattamente il 13 maggio ultimo scorso.

Il Monci era detenuto perché responsabile di truffa, tentata estorsione ed abuso di qualifica ed era anch’egli da pochi mesi a Volterra, cioè dall’aprile ultimo scorso.

Le ricerche si sono estese verso il Senese e il Grossetano, province di provenienza dei due evasi, dove è probabile essi si siano diretti.

Articoli Correlati
Altri ““, “

Sito creato e sviluppato a fini divulgativi, senza alcun scopo di lucro.
Se dovessi riscontrare inesattezze o violazioni di copyright, ti preghiamo di segnalarlo via mail: info@manicomiodivolterra.it